In questa News parliamo di Sicurezza

EWS | Aggiornamento Normativo Aggiunta una sostanza alla Candidate List ECHA 15 giugno 2022


Il 10 giugno 2022 l’Agenzia ECHA ha aggiornato la Candidate List aggiungendo una sostanza alla lista.
Nella Candidate List sono presenti le sostanze definite “SHVC” (sostanze estremamente preoccupanti), ovvero sostanze “candidate” ad essere inserite nell’Allegato XIV del regolamento REACH. Sono sostanze che vengono raccomandate dall’Agenzia ECHA alla Commissione per una valutazione prima di essere inserite tra le sostanze soggette ad autorizzazione.
Attualmente nella Candidate List sono presenti 224 voci, le quali contengono gruppi di sostanze, quindi il numero totale di sostanze chimiche presenti nella lista è notevolmente maggiore.
Le aziende sono responsabili della gestione dei rischi di queste sostanze chimiche e devono anche fornire ai propri clienti e consumatori informazioni sufficienti per utilizzarle in sicurezza.
Con la news ECHA/NR/22/12 l’Agenzia ECHA ha inserito all’interno della Candidate List un’ulteriore voce:  (idrossimetil)acrilammide.

La sostanza N-(idrossimetil)acrilammide è stata aggiunta all'elenco dei candidati in quanto potrebbe causare cancro o difetti genetici. Tale sostanza viene utilizzata principalmente nei polimeri e nella produzione di altri prodotti chimici, tessuti, pelle o pellicce.

Ai sensi del REACH, le aziende hanno obblighi legali quando la loro sostanza è inclusa, da sola, in miscele o in articoli, nell'elenco disostanze candidate.

Tali obblighi sono rivolti a fornitori di articoli contenenti una sostanza presente nella Candidate List con una concentrazione pari o superiore allo 0,1% (p/p)devono fornire ai propri clienti e consumatori informazioni sufficienti per poterli utilizzare in sicurezza.

I consumatori hanno il diritto di chiedere ai fornitori se i prodotti che acquistano contengono sostanze estremamente problematiche.

Gli importatori e i produttori di articoli dovranno notificare all'ECHA se il loro articolo contiene N-(idrossimetil)acrilammide entro sei mesi dalla data in cui è stato incluso nell'elenco, ovvero dal 10 giugno 2022.