25 Ago - 2020

La movimentazione dei carichi all'intenro del canitiere è di tipo manuale che di tipo meccanico.

Per la movimentazione dei carichi di tipo manuale possiamo conisiderare  la seguente tipologia di carichi da movimentare:

  • sacchi di cemento o malta;
  • carico e scarico di attrezzature (sega circolare, elementi per parapetti provvisionali, ecc.);
  • materiali provenienti dalle demolizioni;
  • sollevamento di manufatti (tubi, pozzetti in cls., strutture di sostegno della copertura, ecc.)
  • altro materiale ingombrante.

 Ove possibile è opportuno ordinare confezioni che non superino il peso consigliato di 25 kg. 

In particolare:

- il personale addetto sarà sottoposto a sorveglianza sanitaria tramite visite presso il medico competente dell'azienda;

- il personale verrà previamente informato su peso, baricentro e tipo di movimentazione da adottare per il carico specifico;

- i materiali da movimentare saranno situati possibilmente ad una distanza ravvicinata al luogo delle lavorazioni;

- i bancali e le attrezzature saranno situati ad una distanza ed ad un'altezza di sicurezza che permetta una agevole operatività, contenendo pertanto al minimo gli sforzi;

- l'eventuale tragitto da percorrere nella movimentazione manuale dei carichi non presenterà rischi d'inciampo e scivolamento, né dislivelli eccessivi;

- l'eventuale luogo di stoccaggio del materiale avrà sufficiente spazio libero per un'agevole e corretta movimentazione manuale dei carichi;

- i carichi saranno posizionati su superfici ed appoggi stabili che non ne permetteranno l'eventuale ribaltamento;

- le attrezzature saranno posizionate ad una distanza ravvicinata al luogo di destinazione in maniera da permettere una agevole operatività, contenendo pertanto al minimo degli sforzi;

- saranno usati eventualmente mezzi meccanici in aiuto (paranchi, carrucole, ecc.) per diminuire al massimo i pesi ed i conseguenti rischi.


Nel caso questo non sia possibile la movimentazione di tipo manuale, si ricorrerà ad attrezzature meccaniche quali sollevatori di pannelli, gru su camion, gru auto sollevante, paranchi, carrucole, ecc. .

Nel caso non possa essere evitata la movimentazione manuale dei carichi in nessun modo, le lavorazioni devono essere organizzate in modo che detta movimentazione sia quanto più possibile sicura e sana, fornendo in merito adeguate informazioni ed attivando la dovuta sorveglianza sanitaria preventiva in modo da stabilire i lavoratori più adatti a questi compiti.


Nel caso la movimentazione sia di tipo meccanico bisogna prestare attenzione che:

  • l'eventuale tragitto da percorrere nella movimentazione dei carichi non presenti rischi d'intralcio;
  • l'eventuale luogo di stoccaggio del materiale avrà sufficiente spazio libero per un'agevole e corretta movimentazione manuale dei carichi;
  • i carichi saranno posizionati su superfici ed appoggi stabili che non ne permetteranno l'eventuale ribaltamento;
  • le attrezzature saranno posizionate ad una distanza ravvicinata al luogo di destinazione in maniera da permettere una agevole operatività, contenendo pertanto al minimo degli sforzi;

Le lavorazioni saranno organizzate in modo che detta movimentazione sia quanto più possibile sicura e sana, fornendo in merito adeguate informazioni ed attivando la dovuta sorveglianza sanitaria preventiva in modo da stabilire i lavoratori più adatti a questi compiti.

Altresì bisogna fare attenzione a pericoli presenti nella movimentazione dei carichi con mezzi meccanici possono derivare da:

  • errate manovre;
  • sganciamento del carico;
  • imperfetto posizionamento degli stabilizzatori e/o della piattaforma di stazionamento;
  • non perfetta funzionalità dell’impianto di sollevamento;
  • sovraccarico;
  • presenza di linee aeree interferenti


Le misure di prevenzione e protezione da attuare, in questi casi, sono:

  • informazione ed eventuale formazione dell'operatore;
  • verifica dei fermi dei ganci di sollevamento;
  • verifica della corrispondenza fra carico e portata massima del gancio stesso;
  • verifica dello stato delle funi per il sollevamento;
  • verifica dell'orizzontalità attraverso la bolla dello stesso;
  • verifica della consistenza del terreno ove poggeranno gli stabilizzatori;
  • periodica manutenzione della gru;
  • non superamento del carico massimo ammissibile;
  • verifica dell'idoneità dei percorsi.

Tutti i fornitori che agganciano i materiali portati in cantiere sul cassone del mezzo di trasporto, devono provvedere ad adeguati dispositivi di sicurezza contro la caduta dall’alto quali la predisposizione delle funi di aggancio, od impalcati di adeguata misura aderenti al mezzo.