07 Mar - 2023

Adempimenti, controlli, verifiche serbatoi interrati di gasolio

Non è presente una norma tecnica o indicazioni legislative sulla frequenza di pulizia e ispezione di serbatoi interrati; tuttavia, quanto riportato nella UNI 8364-3:2007 può essere trasposto a serbatoi destinati ad altri usi oltre al servizio di centrali termiche contenenti oli combustibili o gasolio. La UNI 8364-3:2007 fornisce le istruzioni per il controllo e la manutenzione degli impianti termici ad acqua calda alimentati con combustibile solido, liquido e gassoso, aventi potenza termica del focolare maggiore di 35 kW e destinati ad usi civili. In particolare al punto 5.5.2 è riporta la frequenza di pulizia interna dei serbatoi e la frequenza delle ispezioni delle pareti esterne dei serbatoi metallici ubicati fuori terra.

"5.5.2 Pulizia interna
La pulizia interna dei serbatoi e l'asportazione dei fondami deve essere effettuata:

- ogni 3 anni per serbatoi contenenti oli combustibili;
- ogni 5 anni per serbatoi contenenti gasolio.

'operazione consiste nell'asportazione delle impurità che si sono raccolte sul fondo del serbatoio.

I residui asportati devono essere smaltiti nel rispetto della vigente legislazione sui rifiuti tossico-nocivi. "

Quanto alle prove di tenuta, in assenza di specifiche prescrizioni dei Regolamenti di Igiene Locale, si ritiene che possano ritenersi "adeguate" le seguenti frequenze di controllo (vedi es. Linee Guida di ARPA Lombardia rev.0 del 15/03/2013):


Eta del serbatoio
Condizione
Frequenza prova di tenuta
> 30 anni o sconosciuta
Non risanato
Annuale
15<Età< 30
Non risanatoBiennale
A partire dal 5° anno del risanamento
Risanato
Triennale


Scarica la "Check list di i spezione dei serbatoi interrati".