17 Feb - 2020

Il MUD dei rifiuti si inserisce nell'insieme di quelle strategie statali volte a controllare la gestione dei rifiuti in territorio nazionale per evitare sprechi ed operazioni illegittime.

La normativa ambientale è articolata e prevede vari adempimenti per tutti i soggetti coinvolti nella filiera dei rifiuti: produttori, trasportatori, intermediari e smaltitori. Tra gli obblighi di legge rientra la presentazione del MUD sui rifiuti (Modello Unico Dichiarazione ambientale).

I soggetti coinvolti nella gestione dei rifiuti sono obbligati ad emettere e presentare tre tipi di documenti:

  • Formulario d’Identificazione dei Rifiuti (FIR)
  • Registro di carico e scarico rifiuti
  • Modello Unico Dichiarazione ambientale (MUD sui rifiuti)

Tutti e tre gli adempimenti sono resi obbligatori dal D.Lgs n. 152/2006, denominato anche Testo Unico Ambientale, che contiene la maggior parte delle norme relative all’ambiente.

Il MUD, nello specifico, è disciplinato dall’art.189 e consiste in una comunicazione, presentata annualmente alla Camera di Commercio, riportante la produzione di rifiuti e le quantità degli stessi avviate a recupero o smaltimento, in relazione all’anno precedente.

Il MUD rientra tra gli strumenti con cui lo Stato intende controllare la filiera dei rifiuti, al fine di evitare illeciti e traffici illegali.


Con una nota pubblicata sul proprio sito web, il ministero dell'Ambiente, della tutela del territorio e del mare ha reso noto che «il modello di dichiarazione ambientale, allegato al decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 24 dicembre 2018, pubblicato nel Supplemento ordinario n. 8 alla Gazzetta u ciale - serie generale - n. 45 del 22 febbraio 2019, è confermato e sarà utilizzato per le dichiarazioni da presentare, entro il 30 aprile 2020, con riferimento all’anno 2019.

Rimangono pertanto invariate rispetto all'anno scorso, le informazioni da comunicare, le modalità di trasmissione, nonché le istruzioni per la compilazione del modello.

Le istruzioni dettagliate per la trasmissione via telematica del Modello Unico di Dichiarazione ambientale sono disponibili anche tramite i siti Internet:
del Ministero dello Sviluppo Economico (www.mise.gov.it)
del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare (www.minambiente.it)
di Unioncamere (www.unioncamere.it)
di Ecocerved (www.ecocamere.it)

La spedizione telematica alle Camere di commercio deve essere effettuata tramite il sito MUD Telematico da dove è possibile scaricare il software.

Le modalità da seguire per la presentazione del Modello Unico di Dichiarazione ambientale (MUD) e i tracciati record utili alla presentazione con modalità informatica sono presenti nell’ documento scaricabile "Indicazioni per la presentazione del MUD".


Rimane invariato rispetto al 2019:

  • Struttura del modello, articolato in 6 Comunicazioni
  • Soggetti obbligati alla presentazione del MUD, che sono quelli definiti dall'articolo 189 c. 3 del D.lgs. 152/2006 ovvero trasportatori, intermediari senza detenzione, recuperatori, smaltitori, produttori di rifiuti pericolosi, produttori di rifiuti non pericolosi da lavorazioni industriali, artigianali e di trattamento delle scorie con più di 10 dipendenti, Comuni;
  • Modalità per l’invio delle comunicazioni: in particolare le Comunicazioni Rifiuti, RAEE, Imballaggi, Veicoli fuori uso vanno inviate via telematica tramite il sito www.mud.telematico.it; la comunicazione rifiuti semplificata va compilata tramite il sito mudsemplificato.ecocerved.it e trasmessa via PEC all’indirizzo comunicazionemud@pec.it
  • Diritti di segreteria: che sono pari a 10 € per l’invio telematico e 15 € per l’invio via PEC


Soggetti obbligati alla presentazione del Mud 2019

  • Chiunque effettua a titolo professionale attività di raccolta e trasporto di rifiuti
  • Commercianti ed intermediari di rifiuti senza detenzione
  • Imprese ed enti che effettuano operazioni di recupero e smaltimento dei rifiuti
  • Imprese ed enti produttori iniziali di rifiuti pericolosi
  • Imprese ed enti produttori che hanno più di dieci dipendenti e sono produttori iniziali di rifiuti non pericolosi derivanti da lavorazioni industriali, da lavorazioni artigianali e da attività di recupero e smaltimento di rifiuti, fanghi prodotti dalla potabilizzazione e da altri  trattamenti delle acque e dalla depurazione delle acque reflue e da abbattimento dei fumi (così come previsto dall'articolo 184 comma 3 lettere c), d) e g)). Sono esclusi dall’obbligo di presentazione del MUD, in base alla Legge n. 221 del 28 dicembre 2015, le imprese agricole di cui all'articolo 2135 del codice civile, nonché i soggetti esercenti attività ricadenti
    nell'ambito dei codici ATECO 96.02.01, 96.02.02 e 96.09.02
  • Soggetti che effettuano le attività di trattamento dei veicoli fuori uso e dei relativi componenti e materiali
  • Sezione Consorzi: CONAI o altri soggetti di cui all'articolo 221, comma 3, lettere a) e c)
  • Sezione Gestori rifiuti di imballaggio: impianti autorizzati a svolgere operazioni di gestione di rifiuti di imballaggio
  • Soggetti coinvolti nel ciclo di gestione dei rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE)
  • Soggetti istituzionali responsabili del servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani e assimilati.
  • Produttori di AEE o Produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche iscritti al Registro Nazionale e Sistemi Collettivi di Finanziamento

Di seguito sono scaricabili il DPCM 24 dicembre 2018, la definizione dei tracciati record e una scheda di sintesi informativa.


NovaSafe offre alle aziende un servizio di compilazione della dichiarazione ambientale con il tariffario riportato di seguito.

L’elaborazione del MUD, l’eventuale presentazione alla CCIAA ed il relativo invio all’azienda della dichiarazione 2019 effettuata verranno eseguiti entro 15 giorni lavorativi a partire dalla data di fine acquisizione dei dati.

  • da 1 a 50 FIR – costo € 220,00 + IVA, incluso il pagamento dei diritti di segreteria di 10,00 € per la presentazione del MUD.
  • da 50 a 100  FIR  – costo € 260,00 + IVA, incluso il pagamento dei diritti di segreteria di 10,00 € per la presentazione del MUD.
  • da 100 a 150  FIR – costo € 300,00 + IVA, incluso il pagamento dei diritti di segreteria di 10,00 € per la presentazione del MUD.
  • Oltre 150 FIR  - su preventivo specifico


CONTATTA NOVASAFE PER LA CONSULENZA E L'ASSISTENZA NELL'INVIO DEL MUD PER LA TUA AZIENDA.